Fossato di Vico

Fossato di Vico
Fossa di Vico
Alta Umbria - Lasciati sorprendere

Un Comune tra pianura e collina

Vari ritrovamenti archeologici identificherebbero Fossato di Vico con l’antico Vicus Helvillum, villaggio di sosta lungo la via Flaminia. Prima ancora dei Romani, si erano qui stanziate, sin dal I millennio a.C., antiche popolazioni umbre adoratrici della dea Cupra.

Probabilmente il centro scomparve durante la battaglia di Tagina (552 d.C.), in cui trovò la morte il re dei Goti Totila, e fu ricostruito in età bizantina prendendo il nome Fossaton (fortificazione). Nel 1386 divenne “libero Comune” e così rimase fino al 1540, anno in cui Fossato fu annessa allo Stato Pontificio fino all’Unità d’Italia.

Il centro è ricco di testimonianze storiche del periodo medievale. Di rilievo è la Chiesa di San Benedetto, abbazia benedettina del XIII secolo caratterizzata all’esterno da due portali ogivali, una monofora trilobata e un’iscrizione risalente al 1337.

wpChatIcon
TORNA IN CIMA